FORUM PER UTENTI MILLEWIN
Attenzione !
Per intervenire sul forum è necessario essere registrati e connessi.

L'Amministratore

****************************************************
“Se tu hai una mela ed io ho una mela, e ce la scambiamo, alla fine tu ed io avremo sempre una mela ciascuno.
Ma se tu hai un’idea ed io ho un’idea, e ce la scambiamo, allora avremo entrambi due idee”.

George Bernard Shaw
****************************************************

ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Andare in basso

ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  torellig il Sab 17 Set 2011 - 22:43

oggi abbiam fatto un incontro in vista dell'imminente entarta in vigore della cosiddetta prescirzione elettronica in Trentino.
Mary, da quel che ho capito, si differenzia un pò da ciò che avete fatto voi con SOLE.
Qui han deciso di fare un'assegnazione automatica del NRE (Numero Ricetta Elettronica) gestito centralmente dall'APSS e che ripercorre in pratica le fasi che eran seguite per l'assegnazione dei ricettari cartacei.

Allora, la Sogei assega un range di numeri (protocolli) associati a dei lotti, gestiti centralmente dall'APSS, in qualità di Servizio Accoglienza Regionale.
In pratica, per ogni PC che uso,Millewin dovrebbe caricare un lotto di 1000 mumeri, per cui ogni ricetta che stampo ha un codice a barre con questo numero NRE.
quindi tutto molto semplice.
il numero è univoco ed identifica, come nei ricettari rossi, il medico prescrittore.
Quando mancano 200 numeri, millewin dovrebbe avvertirti e scaricare un altro lotto di mille numeri.

il problema è che i betatester han ricevuto la patch solo ieri sera!
quindi non sappiamo se ci son problemi

questo NRE per intanto manda il file al SAR che lo manda al SAC
ovviamente è il primo passo verso la vera ricetta elettronica, che verrà fatta appena sarà approntato e funzionante un server dedicato, credo presso l'UNIFARM, a cui possono accedere poi i farmacisti e dispensare le medicine. Ma ci vorran dei mesi

La cosa sconvolgente, però, è che da noi entra subito in vigore però anche l'invio dei flussi dell'attività ambulatoriale !!!
sempre al SAR

questo vuol dire che dovremo render conto di TUTTO quello che facciamo
per tutto intendo tutto, segnalare ogni tipo di contatto, comprese le visite domiciliari...
e questo deriva dallo sciagurato accordo nazionale firmato dal sindacato maggioritario, che imporrebbe l'invio dei flussi dal 1 gennaio 2009...

ma chi l'ha firmato, non poteva pensarci un pò su?


vi leggo:
le informazioni devono:
riferirsi al singolo caso (assistito, accesso, procedura)
riportare la data in cui il caso si è verificato
essere informatizzato e trasmesso con cadenza mensile

oltre ad un monitoraggio senza precedenti dalla nostra attività e degli accessi dei nostri pazienti, mi chiedo dove la privacy vada a finire...

NB ci han detto che queste info van trasmesse al SAC ed al ministero ANCHE se il paziente avesse negato il consenso al trattamento dei dati !!!!!

per finire, una osservazione:
ci han detto che medico 2000 è già pronto per tutto ciò da luglio!

torellig
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 142
Punti : 3151
Voti per importanza dei messaggi : 4
Data d'iscrizione : 22.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  madelbi il Dom 18 Set 2011 - 0:00

torellig ha scritto:...per finire, una osservazione:
ci han detto che medico 2000 è già pronto per tutto ciò da luglio!
La tua "osservazione" Gian, non mi stupisce neanche un po' anzi conferma in pieno quello che da mesi ci stiamo dicendo con Mary, che tali strategie sono state messe a punto negli studi della dedalus (da cui Medico 2000 è prodotto al pari di MW) in combutta con la sogei e il clan del ministro bassotto. In un modo o nell'altro tutte le regioni dovranno ingoiare il rospo, attraverso il SISS, il SOLE, l'AMPERE, la fornitura (pseudo)gratuita di MilleACN ai toscani e così via da nord a sud!
E' di qualche giorno fa (13 settembre) l'offerta della Regione Marche (nota per il suo braccino corto...) di rimborso ai medici (dietro presentazione di fattura) della cifra di 250,00 euro per un ADD-ON (uno a caso? quanti ce ne sono sul mercato?) in cambio della trasmissione delle "ricette on-line"...in parole povere ci pagherebbero il MilleACN pur di avere le ricette on-line ...e quelli che usano altri software? se vogliono il rimborso, si dovranno adeguare... Precisano gli estensori dell'offerta che 200 euro li metterebbe il ministero e 50 la regione, indigente.
Le OOSS hanno rotto le trattative puntando alla implementazione di un portale regionale ma il braccio di ferro è dall'esito ancora incerto


_________________
Marco Delbianco - MMG Pesaro
madelbi
madelbi
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 355
Punti : 3411
Voti per importanza dei messaggi : 68
Data d'iscrizione : 21.02.11
Località : Pesaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Nessuna ricetta elettronica al momento

Messaggio  mary il Dom 18 Set 2011 - 10:30

Ciao Gian, ho letto attentamente il tuo post e ne ho tratto alcune conclusioni :
- quando vi hanno venduto la panzana della partenza della ricetta elettronica per fine mese vi hanno preso per il naso perchè voi continuerete a stampare la ricetta rossa come avete fatto fino ad ora con l'unica aggiunta di stamparci sopra un numero che non viene rilevato e quindi del tutto inutile ma con un costo aggiuntivo per voi (il toner e il tempo per la stampa dello stesso)
- almeno sia Sole che SISS si sono inventati un numero che ha delle caratteristiche particolari che a secondo dei punti di vista potrebbero dare dei valori aggiunti mentre nel vostro caso ricalca in tutto e per tutto la logica del numero prestampato sulle ricette rosse
- non è ben chiaro quale sia il matrimonio tra Dedalus e il SAR per la gestione dei numeri, come se li comunicano ecc ecc (la gestione di tale impianto la vedo complessa e con grossi rischi e soprattutto vedo una commistione fra una società privata e un ente pubblico!che brutta cosa)
- mi meraviglio che tu parli di poca privacy nel vostro caso quando in quello dell'Emilia Romagna noi siamo controllati al secondo nella nostra attività e quando dico "al secondo" non è un modo di dire ma un dato di fatto perchè su tutte le prescrizioni viene riportato il TEMPO al secondo in cui abbiamo fatto tale prescrizione, non credo che ci sia lavoratore che abbia un simile controllo sulla sua attività ma la loro fortuna è che nessun MMG ha capito questo (eccetto che Pietro) e non so nemmeno se sia legale ma chi ha voglia di sollevare questo polverone? i sindacati? lasciamo perdere!
Mi fai un favore? quando comincerai a stampare le prime prescrizioni mi mandi (in privato) i numeri di almeno due prescrizioni evidenziando l'orario in cui le hai fatte e quante prescrizioni ci sono fra le due.
Ultima considerazione : se a livelo nazionale hanno deciso di dare questo "ricco piatto" alla Dedalus, che lo dicano e che armonizzino tutte le regioni perchè non capisco come faranno i pazienti che abitano al confine di due regioini e magari si presentano in una farmacia dislocata in una regione diversa da quella del suo medico di base.
Buona domenica a te e a chi ha avuto la pazienza di leggere.

mary
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 230
Punti : 3286
Voti per importanza dei messaggi : 64
Data d'iscrizione : 21.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  torellig il Dom 18 Set 2011 - 11:27

mary ha scritto:Ciao Gian, ho letto attentamente il tuo post e ne ho tratto alcune conclusioni :
- quando vi hanno venduto la panzana della partenza della ricetta elettronica per fine mese vi hanno preso per il naso perchè voi continuerete a stampare la ricetta rossa come avete fatto fino ad ora con l'unica aggiunta di stamparci sopra un numero che non viene rilevato e quindi del tutto inutile ma con un costo aggiuntivo per voi (il toner e il tempo per la stampa dello stesso)
- almeno sia Sole che SISS si sono inventati un numero che ha delle caratteristiche particolari che a secondo dei punti di vista potrebbero dare dei valori aggiunti mentre nel vostro caso ricalca in tutto e per tutto la logica del numero prestampato sulle ricette rosse

a quanto ho capito, questo è il primo passo verso la vera ricetta elettronica, che verrà di fatto quando anche Unifarm sarà pronta con il suo server.
Fino ad allora, faremo sia ricetta rossa che quella elettronica.
il fatto dei lotti di numeri, è stata una decisione degli informatici della nostra provincia, per rendere la cose più semplici, secondo loro.
cmq questo numero permette di identicare in modo univoco ricetta e prescrittore.
quale sistema sia meglio , il sole o il nostro, proprio non saprei

sui lotti però non c'entra dedalus. I lotti di numeri (1000 al colpo) son dati dalla sogei all'APSS, che funge da SAR. Ogni singolo gestionale, che può essere millewin, perseo, profim,infantia, etc etc, carica questi lotti dall'APSS.

un problema venuto fuori ieri è che con l'attuale patch di millewin non si riesce a cancellare una ricetta fatta con errori oppure che si inceppa nella stampante e quindi va ristampata ( con consumo di due numeri e risluta doppia prescizione di farmaci..)

sull'invio dei flussi informativi così completi, nessuno di noi ne era a conoscenza e ha creato parecchio malumore.

ciao

Gian

torellig
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 142
Punti : 3151
Voti per importanza dei messaggi : 4
Data d'iscrizione : 22.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Dematerializzazione

Messaggio  Don il Dom 18 Set 2011 - 12:06

Dato per scontato che ogni regione avrà il suo sistema informativo il numero della ricetta cartacea è ovviamente inutile se poi la carta non si userà più. Il sistema informativo regionale assegna l'identificativo che, nel periodo transitorio, verrà ancora stampato sulla carta. Così dice la logica.

Nel momento in cui invii una prescrizione è evidente che il sistema registra quando è successo e la cosa non mi scandalizza perchè non ho niente da nascondere, diverso è invece il discorso dei flussi informativi perchè non vedo l'utilità di registrare se si tratta di visita domiciliare o ambulatoriale se non per bastonare poi i medici perchè magari fanno poche visite domiciliari.

Comunque a regime i flussi non serviranno a niente e non mi sembra una gran pensata dell'ultimo ACN.

Ciao,
Don
Don
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 161
Punti : 3182
Voti per importanza dei messaggi : 17
Data d'iscrizione : 23.02.11

Visualizza il profilo http://softwaremedico.xoom.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  marcelloronconi il Dom 18 Set 2011 - 14:58

Cari Colleghi, quello che ormai sta venendo fuori in modo chiaro è quello che avete già detto: lo studio accurato in sedi pubbliche e private di un sistema che aggira il libero mercato, che va contro la concorrenza, che costringe regioni e privari ad ingoiare il rospo. Io credo sia giunta l'ora di muovere l'unico passo che dia una chiarita definitiva alla questione: l'invio di una denuncia alla magistratura. Credo sia il dovere del sindacato, di qualsiasi sindacato fare luce: per parte mia invierò una richiesta al mio sindacato SNAMI perchè si faccia carico di una tale ipotesi. Marcello

marcelloronconi
Membro Esperto
Membro Esperto

Messaggi : 375
Punti : 3582
Voti per importanza dei messaggi : 22
Data d'iscrizione : 21.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  mary il Dom 18 Set 2011 - 15:17

marziog ha scritto:Dato per scontato che ogni regione avrà il suo sistema informativo il numero della ricetta cartacea è ovviamente inutile se poi la carta non si userà più. Il sistema informativo regionale assegna l'identificativo che, nel periodo transitorio, verrà ancora stampato sulla carta. Così dice la logica.

Nel momento in cui invii una prescrizione è evidente che il sistema registra quando è successo e la cosa non mi scandalizza perchè non ho niente da nascondere, diverso è invece il discorso dei flussi informativi perchè non vedo l'utilità di registrare se si tratta di visita domiciliare o ambulatoriale se non per bastonare poi i medici perchè magari fanno poche visite domiciliari.

Comunque a regime i flussi non serviranno a niente e non mi sembra una gran pensata dell'ultimo ACN.

Ciao,

Ciaooooooooo Marzio, forse per puro spirito di confronto tra persone che si stimano provo a esporti le mie convinzioni che sono diverse dalle tue.
- non mi piace dare per scontato che ogni regione abbia un suo sistema informativo per quanto ho precedentemente detto ovvero che la prescrizione può essere richiesta in una regione diversa e inoltre è uno spreco di SW applicativo sia nel suo sviluppo che nel suo mantenimento
- se il numero non serve qualcuno mi deve spiegare perchè viene stampato
- mi meraviglia che non ti scandalizzi il fatto che si sia controllati in ogni secondo della nostra vita lavorativa e questo a prescindere dal fatto che non abbiamo niente da nascondere e in questo c'è l'aggravante che non siamo stati informati di questo fatto
A quanto detto aggiungo che stiamo assistendo al "matrimonio" tra Dedalus e Sogei e anche questo in "sordina".
Per chiudere devo dare ragione a Giuseppe che mi era sembrato pessimista quando diceva che ci aspettavano tempi "tristi" e invece aveva ragione.
E devo anche accettare che persone competenti e disponibili come te non potranno mai opporsi a tale strapotere.
Ciao e grazie di TUTTO Mary

mary
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 230
Punti : 3286
Voti per importanza dei messaggi : 64
Data d'iscrizione : 21.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  Don il Dom 18 Set 2011 - 16:57

mary ha scritto:
Ciaooooooooo Marzio, forse per puro spirito di confronto tra persone che si stimano provo a esporti le mie convinzioni che sono diverse dalle tue.
- non mi piace dare per scontato che ogni regione abbia un suo sistema informativo per quanto ho precedentemente detto ovvero che la prescrizione può essere richiesta in una regione diversa e inoltre è uno spreco di SW applicativo sia nel suo sviluppo che nel suo mantenimento
- se il numero non serve qualcuno mi deve spiegare perchè viene stampato
- mi meraviglia che non ti scandalizzi il fatto che si sia controllati in ogni secondo della nostra vita lavorativa e questo a prescindere dal fatto che non abbiamo niente da nascondere e in questo c'è l'aggravante che non siamo stati informati di questo fatto
A quanto detto aggiungo che stiamo assistendo al "matrimonio" tra Dedalus e Sogei e anche questo in "sordina".
Per chiudere devo dare ragione a Giuseppe che mi era sembrato pessimista quando diceva che ci aspettavano tempi "tristi" e invece aveva ragione.
E devo anche accettare che persone competenti e disponibili come te non potranno mai opporsi a tale strapotere.
Ciao e grazie di TUTTO Mary

Mary non fraintendermi, non critico te ma la mancanza di buon senso ed i pasticci che stanno facendo in regioni diverse dalla mia dove il SISS ha una sua logica, pur non essendo perfetto.

Se ricordo bene è previsto che ogni regione abbia il suo sistema informativo perchè ha il suo sistema sanitario, poi sono daccordo con te che possono esserci problemi.

Da noi lo IUP, stampato sulla ricetta, serve solo al call center per prenotare le visite e gli esami quando il paziente telefona.

Se l'informatica rende il sistema più efficiente e semplifica la vita a tutti ben venga, però è evidente che tiene traccia di tutto così come l'e-mail e lo stesso web, dovevano dircelo prima ? ma avremmo dovuto saperlo e comunque, questo si, è nostro diritto avere tutte le garanzie.

Sono sempre dell'idea che la strada per combattere le porcherie politico-commerciali è avere un sistema informativo regionale ben pensato e ben funzionante, noi purtroppo siamo ai margini e lì continuiamo e continuano a tenerci.

Ciao,
Don
Don
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 161
Punti : 3182
Voti per importanza dei messaggi : 17
Data d'iscrizione : 23.02.11

Visualizza il profilo http://softwaremedico.xoom.it/

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  madelbi il Dom 18 Set 2011 - 21:21

SCRIVE GIAN: il fatto dei lotti di numeri, è stata una decisione degli informatici della nostra provincia, per rendere la cose più semplici, secondo loro. cmq questo numero permette di identicare in modo univoco ricetta e prescrittore.
quale sistema sia meglio , il sole o il nostro, proprio non saprei
Gian
Mi sono sbizzarrito a leggere la "Guida per l'invio della ricetta elettronica" di Medico2000 http://www.mediatec.it/documenti/Invio%20Ricette%20MEF.pdf (del tutto identica a quella di MilleACN) e sono curioso di sapere da Gian se effettivamente fate tutto come da manuale (usate ognuno una sola stampante con i propri ricettari e la segretaria una stampante per medico con i ricettari esclusivi di quel medico e mettete ogni volta le ricette da 0 a 99 o da 99 a 0, senza saltarne nessuna neanche se si inceppa... e scrivete ogni ricettario il 1° e il 2° codice della prima ricetta)
E' una procedura così complicata che in confronto fare le ricette on-line, una per una, su "SistemaTS" è quasi uno spasso!! Se poi, come acutamente sostiene Mary, NON SERVE A NULLA...come riuscite ad obbedir tacendo, come recita l'adagio della "benemerita?

_________________
Marco Delbianco - MMG Pesaro
madelbi
madelbi
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 355
Punti : 3411
Voti per importanza dei messaggi : 68
Data d'iscrizione : 21.02.11
Località : Pesaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  torellig il Dom 18 Set 2011 - 22:55

madelbi ha scritto:
SCRIVE GIAN: il fatto dei lotti di numeri, è stata una decisione degli informatici della nostra provincia, per rendere la cose più semplici, secondo loro. cmq questo numero permette di identicare in modo univoco ricetta e prescrittore.
quale sistema sia meglio , il sole o il nostro, proprio non saprei
Gian
Mi sono sbizzarrito a leggere la "Guida per l'invio della ricetta elettronica" di Medico2000 http://www.mediatec.it/documenti/Invio%20Ricette%20MEF.pdf (del tutto identica a quella di MilleACN) e sono curioso di sapere da Gian se effettivamente fate tutto come da manuale (usate ognuno una sola stampante con i propri ricettari e la segretaria una stampante per medico con i ricettari esclusivi di quel medico e mettete ogni volta le ricette da 0 a 99 o da 99 a 0, senza saltarne nessuna neanche se si inceppa... e scrivete ogni ricettario il 1° e il 2° codice della prima ricetta)
E' una procedura così complicata che in confronto fare le ricette on-line, una per una, su "SistemaTS" è quasi uno spasso!! Se poi, come acutamente sostiene Mary, NON SERVE A NULLA...come riuscite ad obbedir tacendo, come recita l'adagio della "benemerita?

no, questa era una delle idee balzane che eran proposte tempo fa

come ho detto, per ogni pc ci danno un lotto di 1000 numeri, rinnovabile a scadenza, e su ogni ricetta vien stampato un numero progressivo da questo lotto di numeri. questo numero, rilasciato da sogei al SAR, identifica ricetta e medico prescrittore.
tutto qui
il manuale di medico 2000 si vede è ancora ferma alla prima ipotesi, superata dall'assegnazione dei lotti di numeri

torellig
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 142
Punti : 3151
Voti per importanza dei messaggi : 4
Data d'iscrizione : 22.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  mary il Lun 19 Set 2011 - 7:14

torellig ha scritto:
madelbi ha scritto:
SCRIVE GIAN: il fatto dei lotti di numeri, è stata una decisione degli informatici della nostra provincia, per rendere la cose più semplici, secondo loro. cmq questo numero permette di identicare in modo univoco ricetta e prescrittore.
quale sistema sia meglio , il sole o il nostro, proprio non saprei
Gian
Mi sono sbizzarrito a leggere la "Guida per l'invio della ricetta elettronica" di Medico2000 http://www.mediatec.it/documenti/Invio%20Ricette%20MEF.pdf (del tutto identica a quella di MilleACN) e sono curioso di sapere da Gian se effettivamente fate tutto come da manuale (usate ognuno una sola stampante con i propri ricettari e la segretaria una stampante per medico con i ricettari esclusivi di quel medico e mettete ogni volta le ricette da 0 a 99 o da 99 a 0, senza saltarne nessuna neanche se si inceppa... e scrivete ogni ricettario il 1° e il 2° codice della prima ricetta)
E' una procedura così complicata che in confronto fare le ricette on-line, una per una, su "SistemaTS" è quasi uno spasso!! Se poi, come acutamente sostiene Mary, NON SERVE A NULLA...come riuscite ad obbedir tacendo, come recita l'adagio della "benemerita?

no, questa era una delle idee balzane che eran proposte tempo fa


come ho detto, per ogni pc ci danno un lotto di 1000 numeri, rinnovabile a scadenza, e su ogni ricetta vien stampato un numero progressivo da questo lotto di numeri. questo numero, rilasciato da sogei al SAR, identifica ricetta e medico prescrittore.
tutto qui
il manuale di medico 2000 si vede è ancora ferma alla prima ipotesi, superata dall'assegnazione dei lotti di numeri

Buongiorno Gian! qui finalmente il caldo ha lasciato la presa non se ne poteva più.
Te dici : "per ogni PC ci danno un lotto di 1000 numeri", mi spieghi come funziona? capisco che Sogei assegni al SAR un lotto di numeri (come fa per la numerazione delle ricette cartacee, quindi nulla di nuovo) ma poi è il SAR che ti comunica quale lotto di 1000 numeri viene assegnato al tuo PC? e come comunichi quando arrivi a meno 200? sei te che inserisci questi numeri nel tuo PC per essere gestiti dall'applicativo? (nel tuo caso Millewin) perchè se così fosse vorrebbe dire che te potresti utilizzare questo lotto con qualsiasi applicativo!!!!! per spiegarmi fino in fondo : alcuni nostri colleghi nei mesi scorsi hanno cercato di avere un numero valido per la comunicazione delle prescrizioni ma non avendolo le loro comunicazioni venivano respinte dal sistema.
Se invece il SAR comunica al medico (proprietario del PC) il suo lotto di numeri .... il gioco è fatto.
La gestione della segretaria che segue più medici è un pò più complicata ma fattibile.
Ci confermi (magari chiedendo delucidazioni) se il lotto di numeri viene dato al medico o "ad altri"?
Grazie e buona giornata!

mary
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 230
Punti : 3286
Voti per importanza dei messaggi : 64
Data d'iscrizione : 21.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  mary il Lun 19 Set 2011 - 7:35

madelbi ha scritto:
torellig ha scritto:...per finire, una osservazione:
ci han detto che medico 2000 è già pronto per tutto ciò da luglio!
La tua "osservazione" Gian, non mi stupisce neanche un po' anzi conferma in pieno quello che da mesi ci stiamo dicendo con Mary, che tali strategie sono state messe a punto negli studi della dedalus (da cui Medico 2000 è prodotto al pari di MW) in combutta con la sogei e il clan del ministro bassotto. In un modo o nell'altro tutte le regioni dovranno ingoiare il rospo, attraverso il SISS, il SOLE, l'AMPERE, la fornitura (pseudo)gratuita di MilleACN ai toscani e così via da nord a sud!
E' di qualche giorno fa (13 settembre) l'offerta della Regione Marche (nota per il suo braccino corto...) di rimborso ai medici (dietro presentazione di fattura) della cifra di 250,00 euro per un ADD-ON (uno a caso? quanti ce ne sono sul mercato?) in cambio della trasmissione delle "ricette on-line"...in parole povere ci pagherebbero il MilleACN pur di avere le ricette on-line ...e quelli che usano altri software? se vogliono il rimborso, si dovranno adeguare... Precisano gli estensori dell'offerta che 200 euro li metterebbe il ministero e 50 la regione, indigente.
Le OOSS hanno rotto le trattative puntando alla implementazione di un portale regionale ma il braccio di ferro è dall'esito ancora incerto


Forse i medici delle Marche dovrebbero imparare da quanto è successo in Lombardia dove prima la regione rimborsava e poi ha deciso di interrompere tale contributo! non so se ricordi quanto ci ha trasmesso Marzio al riguardo.
La domanda che viene spontanea è perchè non pagano loro direttamente! sarebbe tutto più facile e meno costoso come gestione (ti immagini a registrare centinaia fatture!).
Non essendoci riuscita Dedalus a imporre il suo SW dandolo in prova ecc adesso ci provano le regioni a darlo "in prova" e poi a lasciartelo a tuo carico, sono "normali" e legali strategie commerciali
Ma la cosa più bella è che in tanti pagano già ora Dedalus per l'invio della ricetta elettronica e ancora tale operazione non è partita e chissà quando partirà! PAGO OGGI QUELLO CHE UTILIZZERO' DOMANI
Perchè non far pagare ("chi" è tutto da decidere), eventualmente, da quando la ricetta elettronica entra in funzione?
Se ogni regione andrà per la sua strada perchè non far partire regioni come l'ER e la Lombardia che sono già in grado di metter in atto la nuova procedura?
Ciao Marco! e buona giornata


mary
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 230
Punti : 3286
Voti per importanza dei messaggi : 64
Data d'iscrizione : 21.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  marcelloronconi il Lun 19 Set 2011 - 15:06

Ve la posto così come mi è pervenuta via mail:

"
Carissimi,
apprendo in maniera inequivocabile che la FIMMG ha (non dico "avrebbe"!) siglato un accordo con "Millewin" per esentare i propri iscritti dal pagamento del surplus legato all'utilizzo del software per l'invio dei certificati."..

Bè che dire...: sarei curioso se FIMMG ha scelto solo MW o sigla accordi anche con altre case di SW.
Dopo aver fatto la frittata, si corre ai ripari...

marcelloronconi
Membro Esperto
Membro Esperto

Messaggi : 375
Punti : 3582
Voti per importanza dei messaggi : 22
Data d'iscrizione : 21.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  mary il Lun 19 Set 2011 - 17:50

marcello ronconi ha scritto:Ve la posto così come mi è pervenuta via mail:

"
Carissimi,
apprendo in maniera inequivocabile che la FIMMG ha (non dico "avrebbe"!) siglato un accordo con "Millewin" per esentare i propri iscritti dal pagamento del surplus legato all'utilizzo del software per l'invio dei certificati."..

Bè che dire...: sarei curioso se FIMMG ha scelto solo MW o sigla accordi anche con altre case di SW.
Dopo aver fatto la frittata, si corre ai ripari...

Perfetto! finalmente Dedalus riesce a far installare il suo pacchetto da tanti medici (non ci era riuscita con il "demo") regalando una funzione minoritaria di ACN (i certificati si fanno bene sia online che con le OTTIME soluzioni dei nostri colleghi) per poi passare all'incasso quando gli stessi medici dovranno utilizzare la funzione "ricetta elettronica".
Dedalus non regala niente ma sta facendo un'ottima campagna vendita del suo ADD ON poco appetito/comprato dal mercato.

mary
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 230
Punti : 3286
Voti per importanza dei messaggi : 64
Data d'iscrizione : 21.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum