FORUM PER UTENTI MILLEWIN
Attenzione !
Per intervenire sul forum è necessario essere registrati e connessi.

L'Amministratore

****************************************************
“Se tu hai una mela ed io ho una mela, e ce la scambiamo, alla fine tu ed io avremo sempre una mela ciascuno.
Ma se tu hai un’idea ed io ho un’idea, e ce la scambiamo, allora avremo entrambi due idee”.

George Bernard Shaw
****************************************************

opzione aliquota contributiva modulare

Andare in basso

opzione aliquota contributiva modulare

Messaggio  maramirti il Gio 25 Gen 2018 - 13:58

salve a tutti,
come sapete si puo' aumentare l'aliquota contributiva a proprio carico fino al 5%,qualcuno mi può' spiegare a cosa serve e se conviene farlo e gli eventuali costi aggiuntivi?
grazie
marialuisa mirti

maramirti
Nuovo Membro
Nuovo Membro

Messaggi : 64
Punti : 2892
Voti per importanza dei messaggi : 4
Data d'iscrizione : 05.03.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: opzione aliquota contributiva modulare

Messaggio  Cervino il Gio 25 Gen 2018 - 22:58

maramirti ha scritto:salve a tutti,
come sapete si puo' aumentare l'aliquota contributiva a proprio carico fino al 5%,qualcuno mi può' spiegare a cosa serve e se conviene farlo e gli eventuali costi aggiuntivi?
grazie
marialuisa mirti
In linea generale è sicuramente opportuno aumentare la nostra modesta aliquota contributiva di base ; il vantaggio è proporzionale alla longevità dell' Assicurato rispetto all' aspettativa di Vita ( ovviamente ) e alla Precocità di eventuali Contributi Aggiuntivi e/o Riscatti ( che rendono relativamente conveniente anche la Pensione Anticipata) ; in ogni caso è meglio versare all' ENPAM  rispetto ad altre forme di Pensione Complementare (ad es. Fondo Pensione , purtroppo me ne sono reso conto solo ora ... )  Saluti ,  Sergio

Cervino
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 221
Punti : 3026
Voti per importanza dei messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.03.11
Età : 64
Località : Orzivecchi (BS)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: opzione aliquota contributiva modulare

Messaggio  maramirti il Ven 26 Gen 2018 - 6:54

grazie
marialuisa mirti

maramirti
Nuovo Membro
Nuovo Membro

Messaggi : 64
Punti : 2892
Voti per importanza dei messaggi : 4
Data d'iscrizione : 05.03.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: opzione aliquota contributiva modulare

Messaggio  draleo83 il Sab 27 Gen 2018 - 10:54

I versamenti previdenziali aggiuntivi (riscatti, ricongiunzioni, riallineamento, aliquote modulari ecc) comportano spese CERTE , spesso elevate. Sono invece  INCERTI i  benefici (aumenti pensionistici) che si otterranno in un futuro più o meno lontano. Infatti i calcoli di tali benefici vengono eseguiti al momento in cui si accetta di eseguire l'operazione , tenendo conto dei regolamenti VIGENTI IN QUEL MOMENTO ; ma non è affatto certo che, poi,  saranno mantenuti anche per il futuro (soprattutto quando questo futuro è abbastanza lontano). Per essere più chiari  occorre pagare cifre notevoli CERTE in cambio  solo di PROMESSE di un futuro ritorno economico (maggior pensione). Ma se in futuro cambiassero in peggio i regolamenti pensionistici, tali cifre, promesse a suo tempo, subirebbero riduzioni più o meno grandi. Nel mio caso: feci un riscatto degli anni di laurea nel 1995; in base ai calcoli correttamente eseguiti allora , io avrei dovuto avere aumenti pensionistici di circa 9 Milioni di £ annue. In realtà i Regolamenti Enpam successivi hanno notevolmente ridotto le pensioni e di conseguenza anche la cifra che mi era stata promessa è stata quasi dimezzata. Per cui l’operazione , che allora si prospettava conveniente, oggi si è rivelata una perdita notevole .

Anche dal punto di vista fiscale i tanto decantati vantaggi fiscali (deduzione dall’Imponibile IRPEF), consistono solo nello spostare in avanti (all’età pensionistica) quello che si risparmia oggi con la deduzione fiscale. Infatti sulla maggior pensione che si otterrà, occorrerà pagare l’Irpef (sia pur con una aliquota lievemente ridotta) PER TUTTA LA PROPRIA VITA. Se, per es, si vivessero 20 anni da pensionati, la cifra da pagare al fisco sarebbe quasi raddoppiata rispetto a quella risparmiata a suo tempo. . Credete  Forse che se l’operazione fosse stata veramente vantaggiosa per noi, il Fisco ce l’avrebbe permessa ? La realtà è a guadagnarci è solo il fisco. Meglio, mi correggo: c’è solo un modo per guadagnarci : tirare le cuoia anticipatamente. In questo modo chi ha dato ha dato, e chi ha preso ha preso. Ma non credo sia auspicabile…
avatar
draleo83
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 217
Punti : 3071
Voti per importanza dei messaggi : 24
Data d'iscrizione : 21.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: opzione aliquota contributiva modulare

Messaggio  Cervino il Dom 28 Gen 2018 - 0:04

draleo83 ha scritto:I versamenti previdenziali aggiuntivi (riscatti, ricongiunzioni, riallineamento, aliquote modulari ecc) comportano spese CERTE , spesso elevate. Sono invece  INCERTI i  benefici (aumenti pensionistici) che si otterranno in un futuro più o meno lontano. Infatti i calcoli di tali benefici vengono eseguiti al momento in cui si accetta di eseguire l'operazione , tenendo conto dei regolamenti VIGENTI IN QUEL MOMENTO ; ma non è affatto certo che, poi,  saranno mantenuti anche per il futuro (soprattutto quando questo futuro è abbastanza lontano). Per essere più chiari  occorre pagare cifre notevoli CERTE in cambio  solo di PROMESSE di un futuro ritorno economico (maggior pensione). Ma se in futuro cambiassero in peggio i regolamenti pensionistici, tali cifre, promesse a suo tempo, subirebbero riduzioni più o meno grandi. Nel mio caso: feci un riscatto degli anni di laurea nel 1995; in base ai calcoli correttamente eseguiti allora , io avrei dovuto avere aumenti pensionistici di circa 9 Milioni di £ annue. In realtà i Regolamenti Enpam successivi hanno notevolmente ridotto le pensioni e di conseguenza anche la cifra che mi era stata promessa è stata quasi dimezzata. Per cui l’operazione , che allora si prospettava conveniente, oggi si è rivelata una perdita notevole .

Anche dal punto di vista fiscale i tanto decantati vantaggi fiscali (deduzione dall’Imponibile IRPEF), consistono solo nello spostare in avanti (all’età pensionistica) quello che si risparmia oggi con la deduzione fiscale. Infatti sulla maggior pensione che si otterrà, occorrerà pagare l’Irpef (sia pur con una aliquota lievemente ridotta) PER TUTTA LA PROPRIA VITA. Se, per es, si vivessero 20 anni da pensionati, la cifra da pagare al fisco sarebbe quasi raddoppiata rispetto a quella risparmiata a suo tempo. . Credete  Forse che se l’operazione fosse stata veramente vantaggiosa per noi, il Fisco ce l’avrebbe permessa ? La realtà è a guadagnarci è solo il fisco. Meglio, mi correggo: c’è solo un modo per guadagnarci : tirare le cuoia anticipatamente. In questo modo chi ha dato ha dato, e chi ha preso ha preso. Ma non credo sia auspicabile…
ovviamente il Versamento Previdenziale Aggiuntivo ( nelle sue varie forme  ) è una scommessa sulla propria Speranza / Attesa di Vita ed il RendiConto purtroppo si potrà fare solo alla fine , quando al massimo interesserà forse ... agli Eredi ma non vedo Alternativa a una Pensione Modesta , inoltre il Fondo Pensione non appare una proficua via percorribile ...ma forse sbaglio ?
 Ho presentato Domanda di Riscatto , Mi hanno risposto dopo oltre 9 mesi comunicandomi semplicemente il Coefficiente di Conversione : 12,68 ( era 12 all' inizio del 2017 ) e di comunicare la Cifra che sono disposto a versare entro 14 gg ;
quindi x Recuperare l' eventuale ( ingente ) somma versata , serviranno 13 anni ( da 70 a 83 anni ad es. ) pressapoco l' Aspettativa di Vita x un Uomo della mia età ; tuttavia in caso di Pensione Anticipata il rapporto sembra divenire piu' favorevole , quindi se avessi usufruito prima di questa opzione avrei avuto un pensione maggiorata di almeno 10000 € annui anzichè di solo 7000 scarsi con i Versamenti fatti con il Fondo Pensione : l' opzione di Anticipare la Pensione sarebbe stata sicuramente piu' appetibile e meno penalizzante       Saluti ,   Sergio

Cervino
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 221
Punti : 3026
Voti per importanza dei messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.03.11
Età : 64
Località : Orzivecchi (BS)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: opzione aliquota contributiva modulare

Messaggio  draleo83 il Dom 28 Gen 2018 - 7:48

I calcoli che ti hanno fatto sono convenienti oggi. Ma non hai alcuna garanzia che in un futuro, più o meno lontano, rimarranno inalterati. Anzi l'esperienza di questi ultimi 20 anni insegna il contrario: le pensioni si sono fortemente contratte e , di conseguenza, anche il beneficio pensionistico è notevolmente ridotto rispetto a quello che era stato calcolato allora. Anche l'inflazione -oggi fortunatamente bassa, ma per quanto tempo ancora ? contribuisce a ridurre tale beneficio pensionistico. Invece i soldi pagati allora per l'operazione erano soldi "pesanti", non inficiati dall'inflazione ecc ecc ! Per quanto riguarda i fondi pensione ? dalla padella alla brace ! Da evitare come la peste ! A mali estremi è meglio L'Enpam. Ma io continuo a credere che i soldi maggiormente tutelati sono quelli che rimangono in mano mia.
avatar
draleo83
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 217
Punti : 3071
Voti per importanza dei messaggi : 24
Data d'iscrizione : 21.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: opzione aliquota contributiva modulare

Messaggio  Cervino il Lun 29 Gen 2018 - 0:04

draleo83 ha scritto:I calcoli che ti hanno fatto sono convenienti oggi. Ma non hai alcuna garanzia che in un futuro, più o meno lontano, rimarranno inalterati. Anzi l'esperienza di questi ultimi 20 anni insegna il contrario: le pensioni si sono fortemente contratte e , di conseguenza, anche il beneficio pensionistico è notevolmente ridotto rispetto a quello che era stato calcolato allora. Anche l'inflazione -oggi fortunatamente bassa, ma per quanto tempo ancora ? contribuisce a ridurre tale beneficio pensionistico. Invece i soldi pagati allora per l'operazione erano soldi "pesanti", non inficiati dall'inflazione ecc ecc ! Per quanto riguarda i fondi pensione ? dalla padella alla brace ! Da evitare come la peste ! A mali estremi è meglio L'Enpam. Ma io continuo a credere che i soldi maggiormente tutelati sono quelli che rimangono in mano mia.
Purtroppo l' Inflazione è un' incognita non prevedibile ; comunque appare quantomeno singolare che una volta fissato il coefficiente di conversione , possa poi essere ridotto da successivi Regolamenti ( a parte un negativo andamento della Gestione ENPAM , comunque garantita x un lungo lasso di tempo ( 40 anni ? credo , come da Regolamento, almeno in teoria ) .
  Io ho Riscattato la Laurea allo scadere dei 10 anni di attività con un unico Versamento, non ingente rispetto ai parametri attuali ma allora le aliquote contributive erano basse e pressochè simboliche quelle delle Guardie Mediche ( come pure la Retribuzione in realtà : servivano quasi solo ad acquisire Punteggio ) e quindi ha prodotto benefici Marginali ( allora Non era neppure fiscalmente Deducibile ) .   Comunque grazie per i consigli                 Sergio

Cervino
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 221
Punti : 3026
Voti per importanza dei messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.03.11
Età : 64
Località : Orzivecchi (BS)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: opzione aliquota contributiva modulare

Messaggio  draleo83 il Lun 29 Gen 2018 - 18:50

Cervino ha scritto:

 comunque appare quantomeno singolare che una volta fissato il coefficiente di conversione , possa poi essere ridotto da successivi Regolamenti ( a parte un negativo andamento della Gestione ENPAM , comunque garantita x un lungo lasso di tempo ( 40 anni ? credo , come da Regolamento, almeno in teoria ) .
 
Il coefficiente di conversione serve solo a calcolare quanto devi pagare, per es per i riscatti: dipende dall'età, dal sesso, dall'anzianità contributiva al momento della domanda. Quindi non può certo cambiare in futuro. Quello che invece può cambiare è il rendimento di quanto pagato. Per es : riscattare 6 anni di laurea portava-15 anni fa-ad un incremento del rendimento, a 65 anni, del 8,4% (1,4*6). I regolamenti successivi hanno però portato l'età della pensione di vecchiaia a 68 anni e di conseguenza, quel rendimento che 15 anni prima era del 8,4 ora si è ridotto del 11,54%. Poi c'è da considerare anche altri fattori (riduzione dei rendimenti dopo il 68° anno, riduzione dell'indicizzazione dei compensi,riduzione dei nostri stipendi che sono fermi da 18 anni(e questo non dipende certo dall'ENPAM)ecc ecc. Tutte queste cose, oggi, hanno portato a una riduzione del beneficio dei riscatti e degli altri versamenti previdenziali non obbligatori. Per quanto riguarda la sostenibilità dell' Enpam, anche a lungo periodo, credo si possa tranquillamente dormire su 2 guanciali (toccando ferro). Il capitale è talmente ingente -anche troppo ingente, visto che non si può utilizzare per pagare le pensioni-e quindi da una forte sicurezza per il futuro. Concludo comunque dicendo che è un discorso molto complesso che va ben al di là di questa decina di righe. Ciao
Leonardo
avatar
draleo83
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 217
Punti : 3071
Voti per importanza dei messaggi : 24
Data d'iscrizione : 21.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: opzione aliquota contributiva modulare

Messaggio  Cervino il Lun 29 Gen 2018 - 23:15

Grazie ancora per le ulteriori delucidazioni ... chiedero' maggiori informazioni sul Rendimento del Capitale eventualmente versato tramite Riscatto ,  Ciao  Sergio

Cervino
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 221
Punti : 3026
Voti per importanza dei messaggi : 16
Data d'iscrizione : 03.03.11
Età : 64
Località : Orzivecchi (BS)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: opzione aliquota contributiva modulare

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum