FORUM PER UTENTI MILLEWIN
Attenzione !
Per intervenire sul forum è necessario essere registrati e connessi.

L'Amministratore

****************************************************
“Se tu hai una mela ed io ho una mela, e ce la scambiamo, alla fine tu ed io avremo sempre una mela ciascuno.
Ma se tu hai un’idea ed io ho un’idea, e ce la scambiamo, allora avremo entrambi due idee”.

George Bernard Shaw
****************************************************

Modalità portatile, chiarimenti

Andare in basso

Modalità portatile, chiarimenti

Messaggio  mailke il Ven 6 Mag 2016 - 10:57

Buongiorno,
mi sono appena iscritto e devo dire che ho già ricavato diversi spunti. 

Io lavoro in tre ambulatori diversi usando un pc portatile. Ho attivato da un mese RRS Local e sto utilizzando una pennetta USB per la sincronizzazione. Trovo il tutto abbastanza laborioso dato che nell'ambulatorio con il server vado una volta a settimana per al massimo un paio di ore e la sincronizzazione in questo modo è molto lenta e spesso non riesco a terminarla.

1)Noto che durante la sincronizzazione nel server vengono sincronizzati anche pazienti che non vedo da molto tempo, è normale questo? In teoria non dovrebbe sincronizzare solamente gli aggiornamenti dell'ultima settimana? 
2)C'è un modo per evitare l'uso del supporto esterno (pennetta sud o HD esterno) per far fare la sincronizzazione in automatico anche se non mi trovo fisicamente nell'ambulatorio con il server? La modalità portatile ha questa funzione? Se sì, come si attiva? Ho provato a farlo copiando il file SINCRO sul disco fisso del portatile, e la sincronizzazione sul portatile viene "Terminata con successo" ma poi non vedo gli aggiornamenti sul pc del server. 

Vorrei evitare di chiamare la teleassistenza.
Grazie a chi avrà la pazienza di rispondermi.

mailke
Nuovo Membro
Nuovo Membro

Messaggi : 5
Punti : 1058
Voti per importanza dei messaggi : 10
Data d'iscrizione : 06.05.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Modalità portatile, chiarimenti

Messaggio  madelbi il Ven 6 Mag 2016 - 12:10

mailke ha scritto:Buongiorno,
mi sono appena iscritto e devo dire che ho già ricavato diversi spunti. 

Io lavoro in tre ambulatori diversi usando un pc portatile. Ho attivato da un mese RRS Local e sto utilizzando una pennetta USB per la sincronizzazione. Trovo il tutto abbastanza laborioso dato che nell'ambulatorio con il server vado una volta a settimana per al massimo un paio di ore e la sincronizzazione in questo modo è molto lenta e spesso non riesco a terminarla.

1)Noto che durante la sincronizzazione nel server vengono sincronizzati anche pazienti che non vedo da molto tempo, è normale questo? In teoria non dovrebbe sincronizzare solamente gli aggiornamenti dell'ultima settimana? 
2)C'è un modo per evitare l'uso del supporto esterno (pennetta sud o HD esterno) per far fare la sincronizzazione in automatico anche se non mi trovo fisicamente nell'ambulatorio con il server? La modalità portatile ha questa funzione? Se sì, come si attiva? Ho provato a farlo copiando il file SINCRO sul disco fisso del portatile, e la sincronizzazione sul portatile viene "Terminata con successo" ma poi non vedo gli aggiornamenti sul pc del server. 

Vorrei evitare di chiamare la teleassistenza.
Grazie a chi avrà la pazienza di rispondermi.
Anche io ho tre postazioni diverse che sincronizzo con RRS local +pennetta su cui trasporto il file SINCRO: funziona tutto a meraviglia, in tempi rapidi e senza alcun bisogno di portarmi dietro i computer.
Se però decidessi di portarmi dietro il portatile nel momento in cui mi connetto con la postazione principale (server) dopo aver messo la spunta su "Attiva modalità portatile" in Centrale di Controllo, il DB del portatile si sincronizza con quello della postazione principale senza bisogno di pennetta. Ovviamente attivando la "modalità portatile" in Centrale di Controllo occorre disattivare la RRS local perché i due sistemi sono alternativi l'uno all'altro...ho risposto al tuo problema?

_________________
Marco Delbianco - MMG Pesaro
madelbi
madelbi
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 355
Punti : 3411
Voti per importanza dei messaggi : 68
Data d'iscrizione : 21.02.11
Località : Pesaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Modalità portatile, chiarimenti

Messaggio  mailke il Ven 6 Mag 2016 - 12:32

madelbi ha scritto:
mailke ha scritto:Buongiorno,
mi sono appena iscritto e devo dire che ho già ricavato diversi spunti. 

Io lavoro in tre ambulatori diversi usando un pc portatile. Ho attivato da un mese RRS Local e sto utilizzando una pennetta USB per la sincronizzazione. Trovo il tutto abbastanza laborioso dato che nell'ambulatorio con il server vado una volta a settimana per al massimo un paio di ore e la sincronizzazione in questo modo è molto lenta e spesso non riesco a terminarla.

1)Noto che durante la sincronizzazione nel server vengono sincronizzati anche pazienti che non vedo da molto tempo, è normale questo? In teoria non dovrebbe sincronizzare solamente gli aggiornamenti dell'ultima settimana? 
2)C'è un modo per evitare l'uso del supporto esterno (pennetta sud o HD esterno) per far fare la sincronizzazione in automatico anche se non mi trovo fisicamente nell'ambulatorio con il server? La modalità portatile ha questa funzione? Se sì, come si attiva? Ho provato a farlo copiando il file SINCRO sul disco fisso del portatile, e la sincronizzazione sul portatile viene "Terminata con successo" ma poi non vedo gli aggiornamenti sul pc del server. 

Vorrei evitare di chiamare la teleassistenza.
Grazie a chi avrà la pazienza di rispondermi.
Anche io ho tre postazioni diverse che sincronizzo con RRS local +pennetta su cui trasporto il file SINCRO: funziona tutto a meraviglia, in tempi rapidi e senza alcun bisogno di portarmi dietro i computer.
Se però decidessi di portarmi dietro il portatile nel momento in cui mi connetto con la postazione principale (server) dopo aver messo la spunta su "Attiva modalità portatile" in Centrale di Controllo, il DB del portatile si sincronizza con quello della postazione principale senza bisogno di pennetta. Ovviamente attivando la "modalità portatile" in Centrale di Controllo occorre disattivare la RRS local perché i due sistemi sono alternativi l'uno all'altro...ho risposto al tuo problema?
Potrebbe essere un problema di pennetta a questo punto? Magari dovrei provare con un altro modello, a me impiega circa 2 ore la sincronizzazione ogni settimana e riprende anche pazienti che non vedo da tempo. Sembra quasi che ricominci da capo ogni volta.

Nel caso l'opzione per l'attivazione della modalità portatile devo metterla sia su server che su portatile?

mailke
Nuovo Membro
Nuovo Membro

Messaggi : 5
Punti : 1058
Voti per importanza dei messaggi : 10
Data d'iscrizione : 06.05.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Modalità portatile, chiarimenti

Messaggio  riccardo il Ven 6 Mag 2016 - 14:28

non credo sia un problema di chiavetta anche se le migliori hanno piu velocita di scrittura ,se fosse un problema piu serio del supporto il file sincro db si corromperebbe subito..
in effetti dopo un mese di utilizzo non dovrebbe piu sincronizzarti pazienti su cui non hai contatti da tempo, a meno che ituoi colleghi del gruppo in tua assenza come probabile effettuino ricette o altro
il file sincro è in sybase oppure con il nuovo sistema postgres in sqlyte ?
ciao Riccardo

riccardo
Nuovo Membro
Nuovo Membro

Messaggi : 96
Punti : 3061
Voti per importanza dei messaggi : 11
Data d'iscrizione : 12.05.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Modalità portatile, chiarimenti

Messaggio  madelbi il Ven 6 Mag 2016 - 15:39

mailke ha scritto:
madelbi ha scritto:
mailke ha scritto:Buongiorno,
mi sono appena iscritto e devo dire che ho già ricavato diversi spunti. 

Io lavoro in tre ambulatori diversi usando un pc portatile. Ho attivato da un mese RRS Local e sto utilizzando una pennetta USB per la sincronizzazione. Trovo il tutto abbastanza laborioso dato che nell'ambulatorio con il server vado una volta a settimana per al massimo un paio di ore e la sincronizzazione in questo modo è molto lenta e spesso non riesco a terminarla.

1)Noto che durante la sincronizzazione nel server vengono sincronizzati anche pazienti che non vedo da molto tempo, è normale questo? In teoria non dovrebbe sincronizzare solamente gli aggiornamenti dell'ultima settimana? 
2)C'è un modo per evitare l'uso del supporto esterno (pennetta sud o HD esterno) per far fare la sincronizzazione in automatico anche se non mi trovo fisicamente nell'ambulatorio con il server? La modalità portatile ha questa funzione? Se sì, come si attiva? Ho provato a farlo copiando il file SINCRO sul disco fisso del portatile, e la sincronizzazione sul portatile viene "Terminata con successo" ma poi non vedo gli aggiornamenti sul pc del server. 

Vorrei evitare di chiamare la teleassistenza.
Grazie a chi avrà la pazienza di rispondermi.
Anche io ho tre postazioni diverse che sincronizzo con RRS local +pennetta su cui trasporto il file SINCRO: funziona tutto a meraviglia, in tempi rapidi e senza alcun bisogno di portarmi dietro i computer.
Se però decidessi di portarmi dietro il portatile nel momento in cui mi connetto con la postazione principale (server) dopo aver messo la spunta su "Attiva modalità portatile" in Centrale di Controllo, il DB del portatile si sincronizza con quello della postazione principale senza bisogno di pennetta. Ovviamente attivando la "modalità portatile" in Centrale di Controllo occorre disattivare la RRS local perché i due sistemi sono alternativi l'uno all'altro...ho risposto al tuo problema?
Potrebbe essere un problema di pennetta a questo punto? Magari dovrei provare con un altro modello, a me impiega circa 2 ore la sincronizzazione ogni settimana e riprende anche pazienti che non vedo da tempo. Sembra quasi che ricominci da capo ogni volta.

Nel caso l'opzione per l'attivazione della modalità portatile devo metterla sia su server che su portatile?
L'Attivazione della modalità portatile SOLO sul computer portatile (client)

_________________
Marco Delbianco - MMG Pesaro
madelbi
madelbi
Moderatore
Moderatore

Messaggi : 355
Punti : 3411
Voti per importanza dei messaggi : 68
Data d'iscrizione : 21.02.11
Località : Pesaro

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Modalità portatile, chiarimenti

Messaggio  mailke il Dom 8 Mag 2016 - 18:46

riccardo ha scritto:non credo sia un problema di chiavetta anche se le migliori hanno piu velocita di scrittura ,se fosse un problema piu serio del supporto il file sincro db si corromperebbe subito..
in effetti dopo un mese di utilizzo non dovrebbe piu sincronizzarti pazienti su cui non hai contatti da tempo, a meno che ituoi colleghi del gruppo in tua assenza come probabile effettuino ricette o altro
il file sincro è in sybase oppure con il nuovo sistema postgres in sqlyte ?
ciao Riccardo
Il file sincro è in Sybase.

Per attivare la modalità portatile ho fatto come segue: 
tolto il flag su "Abilita RSS locale"
messo il flag su attiva modalità portatile

questo sul portatile.


Facendo questo la rotellina blu vicino all'ora scompare. 
Sul Server devo togliere il flag su "Abilita RSS locale"?
Lì come mi è già stato detto non ho messo il flag su attiva modalità portatile.

mailke
Nuovo Membro
Nuovo Membro

Messaggi : 5
Punti : 1058
Voti per importanza dei messaggi : 10
Data d'iscrizione : 06.05.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Modalità portatile, chiarimenti

Messaggio  anpic il Dom 8 Mag 2016 - 23:16

La velocità della pennina è importante. Può anche ridurre ad un terzo o meno la velocità (almeno per me è cosi, con una ormai datata ma efficiente voyager gt). Anche a me sincronizza (o meglio passa in rassegna) pazienti già sincronizzati. Mi sembra che dipenda dall'intervallo tra una sincronizzazione e l'altra, che se va oltre qualche giorno induce il sistema a questa ridondanza (perchè?). Invece un miglioramento di velocità spettacolare l'ho avuto da quando mi hanno convertito il DB da Sybase a Postgres. Prima la sincronizzazione in corso di lavoro era impossibile, e il programma era esasperantemente lento. Ora neanche mi accorgo che sincronizza. Riassumendo, proverei con una penna più performante (ma ovviamente se hai la pazienza di trasferire ogni volta su HD il sincro puoi valutare le differenze, se va lento non è la penna) e soprattutto fatti convertire il DB.

ciao
Anpic

anpic
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 198
Punti : 3206
Voti per importanza dei messaggi : 4
Data d'iscrizione : 23.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Modalità portatile, chiarimenti

Messaggio  mailke il Lun 9 Mag 2016 - 11:37

anpic ha scritto:La velocità della pennina è importante. Può anche ridurre ad un terzo o meno la velocità (almeno per me è cosi, con una ormai datata ma efficiente voyager gt). Anche a me sincronizza (o meglio passa in rassegna) pazienti già sincronizzati. Mi sembra che dipenda dall'intervallo tra una sincronizzazione e l'altra, che se va oltre qualche giorno induce il sistema a questa ridondanza (perchè?). Invece un miglioramento di velocità spettacolare l'ho avuto da quando mi hanno convertito il DB da Sybase a Postgres. Prima la sincronizzazione in corso di lavoro era impossibile, e il programma era esasperantemente lento. Ora neanche mi accorgo che sincronizza. Riassumendo, proverei con una penna più performante (ma ovviamente se hai la pazienza di trasferire ogni volta su HD il sincro puoi valutare le differenze, se va lento non è la penna) e soprattutto fatti convertire il DB.

ciao
Anpic
Ciao!
Questa conversione dovrebbero farla tutti i medici dello studio?

Intanto proverò con un HD esterno. In effetti la sincronizzazione la faccio una volta a settimana. Ed era per questo motivo che ero interessato alla modalità portatile. Volevo in qualche modo sincronizzare server e portatile senza dover per forza essere vicino al server per inserire il supporto esterno.

mailke
Nuovo Membro
Nuovo Membro

Messaggi : 5
Punti : 1058
Voti per importanza dei messaggi : 10
Data d'iscrizione : 06.05.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Modalità portatile, chiarimenti

Messaggio  anpic il Lun 9 Mag 2016 - 18:36

mailke ha scritto:
anpic ha scritto:La velocità della pennina è importante. Può anche ridurre ad un terzo o meno la velocità (almeno per me è cosi, con una ormai datata ma efficiente voyager gt). Anche a me sincronizza (o meglio passa in rassegna) pazienti già sincronizzati. Mi sembra che dipenda dall'intervallo tra una sincronizzazione e l'altra, che se va oltre qualche giorno induce il sistema a questa ridondanza (perchè?). Invece un miglioramento di velocità spettacolare l'ho avuto da quando mi hanno convertito il DB da Sybase a Postgres. Prima la sincronizzazione in corso di lavoro era impossibile, e il programma era esasperantemente lento. Ora neanche mi accorgo che sincronizza. Riassumendo, proverei con una penna più performante (ma ovviamente se hai la pazienza di trasferire ogni volta su HD il sincro puoi valutare le differenze, se va lento non è la penna) e soprattutto fatti convertire il DB.

ciao
Anpic
Ciao!
Questa conversione dovrebbero farla tutti i medici dello studio?

Intanto proverò con un HD esterno. In effetti la sincronizzazione la faccio una volta a settimana. Ed era per questo motivo che ero interessato alla modalità portatile. Volevo in qualche modo sincronizzare server e portatile senza dover per forza essere vicino al server per inserire il supporto esterno.
Se vuoi vedere quanto migliora la velocità di sincro non devi usare un HD esterno (passa comunque dall'imbuto della porta USB, e devi avere una usb3 come porta ed un HD anch'esso usb3, altrimenti vai comunque lento, o comunque più lento di un HD interno che passa tramite il controller sata interno). Io copierei il file sincro db sull'hd interno, farei puntare su quel sincro tramite centrale di controllo in modo che la sincronizzazione avviene all'interno del sistema. Se vai molto più veloce il problema è nella penna, che sarà comunque però più lenta di un hd interno a prescindere da ciò che compri. Altra cosa da fare e non far passare troppo tempo tra una sincronizzazione e l'altra. Per quanto riguarda la rete di studio, se fai l'upgrade a postgres credo proprio che debbano farlo tutti. Io ho solo macchine singloe, lavorando nella ormai moribonda medicina di rete. Quello che ti posso dire è che mentre prima con sybase o sincronizzavo con sincrodb o lavoravo, perchè il rallentamento era terribile, da quando sono passato a postgres infilo la pennina e lavoro, e neanche mi accorgo che sincronizza. Se tu lavori al server in studio e mentre lavori sincronizzi, alla fine della sessione perderai dieci secondi di sincronizzazione finale. Poi lavorerai col portatile, ma se mentre lavori anche li inserisci la pennina sincronizzerai mentre lavori. Se fai questo ogni giorno solo la prima volta ci metterà di più. Immagino che con il portatile farai domiciliari, per cui avrai da sincronizzare di volta in volta un solo paziente. Altrimenti a sera fai una sincronizzazione sul portatile del lavoro della giornata, che il giorno dopo riverserai sul server, e così via. Non conosco la modalità portatile, per cui non so cosa dirti di quella.
Ciao
Anpic

anpic
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 198
Punti : 3206
Voti per importanza dei messaggi : 4
Data d'iscrizione : 23.02.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Modalità portatile, chiarimenti

Messaggio  mailke il Lun 9 Mag 2016 - 20:00

anpic ha scritto:
mailke ha scritto:
anpic ha scritto:La velocità della pennina è importante. Può anche ridurre ad un terzo o meno la velocità (almeno per me è cosi, con una ormai datata ma efficiente voyager gt). Anche a me sincronizza (o meglio passa in rassegna) pazienti già sincronizzati. Mi sembra che dipenda dall'intervallo tra una sincronizzazione e l'altra, che se va oltre qualche giorno induce il sistema a questa ridondanza (perchè?). Invece un miglioramento di velocità spettacolare l'ho avuto da quando mi hanno convertito il DB da Sybase a Postgres. Prima la sincronizzazione in corso di lavoro era impossibile, e il programma era esasperantemente lento. Ora neanche mi accorgo che sincronizza. Riassumendo, proverei con una penna più performante (ma ovviamente se hai la pazienza di trasferire ogni volta su HD il sincro puoi valutare le differenze, se va lento non è la penna) e soprattutto fatti convertire il DB.

ciao
Anpic
Ciao!
Questa conversione dovrebbero farla tutti i medici dello studio?

Intanto proverò con un HD esterno. In effetti la sincronizzazione la faccio una volta a settimana. Ed era per questo motivo che ero interessato alla modalità portatile. Volevo in qualche modo sincronizzare server e portatile senza dover per forza essere vicino al server per inserire il supporto esterno.
Se vuoi vedere quanto migliora la velocità di sincro non devi usare un HD esterno (passa comunque dall'imbuto della porta USB, e devi avere una usb3 come porta ed un HD anch'esso usb3, altrimenti vai comunque lento, o comunque più lento di un HD interno che passa tramite il controller sata interno). Io copierei il file sincro db sull'hd interno, farei puntare su quel sincro tramite centrale di controllo in modo che la sincronizzazione avviene all'interno del sistema. Se vai molto più veloce il problema è nella penna, che sarà comunque però più lenta di un hd interno a prescindere da ciò che compri. Altra cosa da fare e non far passare troppo tempo tra una sincronizzazione e l'altra. Per quanto riguarda la rete di studio, se fai l'upgrade a postgres credo proprio che debbano farlo tutti. Io ho solo macchine singloe, lavorando nella ormai moribonda medicina di rete. Quello che ti posso dire è che mentre prima con sybase o sincronizzavo con sincrodb o lavoravo, perchè il rallentamento era terribile, da quando sono passato a postgres infilo la pennina e lavoro, e neanche mi accorgo che sincronizza. Se tu lavori al server in studio e mentre lavori sincronizzi, alla fine della sessione perderai dieci secondi di sincronizzazione finale. Poi lavorerai col portatile, ma se mentre lavori anche li inserisci la pennina sincronizzerai mentre lavori. Se fai questo ogni giorno solo la prima volta ci metterà di più. Immagino che con il portatile farai domiciliari, per cui avrai da sincronizzare di volta in volta un solo paziente. Altrimenti a sera fai una sincronizzazione sul portatile del lavoro della giornata, che il giorno dopo riverserai sul server, e così via. Non conosco la modalità portatile, per cui non so cosa dirti di quella.
Ciao
Anpic
Oggi ho provato la sincronizzazione e in effetti ho dovuto annullare il tutto visto che non riuscivo a lavorare. Riproverò copiando il file  sull'hd del computer.

mailke
Nuovo Membro
Nuovo Membro

Messaggi : 5
Punti : 1058
Voti per importanza dei messaggi : 10
Data d'iscrizione : 06.05.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Modalità portatile, chiarimenti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum