FORUM PER UTENTI MILLEWIN
Attenzione !
Per intervenire sul forum è necessario essere registrati e connessi.

L'Amministratore

****************************************************
“Se tu hai una mela ed io ho una mela, e ce la scambiamo, alla fine tu ed io avremo sempre una mela ciascuno.
Ma se tu hai un’idea ed io ho un’idea, e ce la scambiamo, allora avremo entrambi due idee”.

George Bernard Shaw
****************************************************

non POs iamo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

non POs iamo

Messaggio  dott candini il Dom 10 Mag 2015 - 17:20

POS OBBLIGATORIO: stop al provvedimento con le sanzioni per chi non si adegua


Pubblicato Sabato, 09 Maggio 2015 13:56  

  [url=javascript:void(0)][/url]Sarebbe la mancanza di coperture economiche per il meccanismo premiante nei confronti di coloro che si fossero adeguati al sistema la causa dello stop al provvedimento che avrebbe introdotto sanzioni per i professionisti che non si fossero dotati del sistema elettronico di pagamento, Quindi il provvedimento sarà ritirato, perché avrebbe comportato oneri per la finanza pubblica attualmente, non sono coperti per ottemperare all'articolo 1 del provvedimento dove è prevista un'agevolazione fiscale per i professionisti che si fossero dotati del POS, consistente nella detrazione dall'imponibile reddituale del costo percentuale di ciascuna transazione eseguita.
Quindi il Il ddl n. 1747 presentato dai senatori Piero Aiello, Antonio Gentile, Giovanni Bilardi e Ulisse Di Giacomo, recante "Disposizioni relative all'obbligo per i soggetti che effettuano l'attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, di dotarsi di adeguati strumenti di pagamento elettronici per pagamenti superiori ai 30 euro", sarà sicuramente  ritirato, a detta di voci interne al palazzo. Provvedimanto che aveva sollevato forti voci di dissenso per differenti motivazioni, tra cui la Rete delle Professioni Tecniche, che aveva definito l'imposizione del POS un ulteriore "balzello inaccettabile" in una audizione in Senato, dai commercialisti definito un onere che che ricade totalmente ed indiscriminatamente sugli studi dei professionisti italiani, a vantaggio del sistema bancario, criticato anche dagli avvocati che per primi avevano alzato gli scudi contro la normativa dell'obbligo, onfedertecnica che addirittura  lo aveva definito un "provvedimento-capestro che minaccia e punisce severamente professionisti e partite Iva già colpite duramente dalla crisi".

Ora quanto queste voci hanno influito sulla decisione non è dato saperlo ma il momentaneo ritiro del ddl n. 1747 non significa che non possa essere riproposto trovate le adeguate coperture.

dott candini
Nuovo Membro
Nuovo Membro

Messaggi : 67
Punti : 2653
Voti per importanza dei messaggi : 4
Data d'iscrizione : 02.03.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: non POs iamo

Messaggio  fabgrig1 il Dom 10 Mag 2015 - 18:54

dott candini ha scritto:POS OBBLIGATORIO: stop al provvedimento con le sanzioni per chi non si adegua


Pubblicato Sabato, 09 Maggio 2015 13:56   

  [url=javascript(0)][/url]Sarebbe la mancanza di coperture economiche per il meccanismo premiante nei confronti di coloro che si fossero adeguati al sistema la causa dello stop al provvedimento che avrebbe introdotto sanzioni per i professionisti che non si fossero dotati del sistema elettronico di pagamento, Quindi il provvedimento sarà ritirato, perché avrebbe comportato oneri per la finanza pubblica attualmente, non sono coperti per ottemperare all'articolo 1 del provvedimento dove è prevista un'agevolazione fiscale per i professionisti che si fossero dotati del POS, consistente nella detrazione dall'imponibile reddituale del costo percentuale di ciascuna transazione eseguita.
Quindi il Il ddl n. 1747 presentato dai senatori Piero Aiello, Antonio Gentile, Giovanni Bilardi e Ulisse Di Giacomo, recante "Disposizioni relative all'obbligo per i soggetti che effettuano l'attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, di dotarsi di adeguati strumenti di pagamento elettronici per pagamenti superiori ai 30 euro", sarà sicuramente  ritirato, a detta di voci interne al palazzo. Provvedimanto che aveva sollevato forti voci di dissenso per differenti motivazioni, tra cui la Rete delle Professioni Tecniche, che aveva definito l'imposizione del POS un ulteriore "balzello inaccettabile" in una audizione in Senato, dai commercialisti definito un onere che che ricade totalmente ed indiscriminatamente sugli studi dei professionisti italiani, a vantaggio del sistema bancario, criticato anche dagli avvocati che per primi avevano alzato gli scudi contro la normativa dell'obbligo, onfedertecnica che addirittura  lo aveva definito un "provvedimento-capestro che minaccia e punisce severamente professionisti e partite Iva già colpite duramente dalla crisi".

Ora quanto queste voci hanno influito sulla decisione non è dato saperlo ma il momentaneo ritiro del ddl n. 1747 non significa che non possa essere riproposto trovate le adeguate coperture.
Grazie dell'informazione ottima ,non credo troveranno i soldi hanno da cercarli per pagare le pensioni dopo la sentenza della consulta e quelli sono tanti!!!

Fabrizio Grigolini

fabgrig1
Membro Junior
Membro Junior

Messaggi : 152
Punti : 2746
Voti per importanza dei messaggi : 1
Data d'iscrizione : 21.02.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum